CBD per cani e gatti
CBD per cani

Data

Il CBD (cannabidiolo) è un composto naturale estratto dalla pianta di cannabis. Negli ultimi anni, si è sviluppato un crescente interesse nell’utilizzo del CBD come integratore alimentare per gli animali domestici, in particolare cani e gatti. In questo articolo, esploreremo il rapporto tra CBD e animali domestici, analizzando le prove scientifiche disponibili sul suo utilizzo nel trattamento di varie condizioni.

CBD e animali domestici: cosa dicono gli studi

Diversi studi scientifici suggeriscono che il CBD può avere effetti terapeutici sugli animali domestici, similmente a quanto osservato negli umani. Questo è dovuto al fatto che, come gli umani, anche gli animali possiedono un sistema endocannabinoide, una rete complessa di recettori e neurotransmettitori che regolano diverse funzioni biologiche, come il dolore, l’umore, l’appetito e il sonno.

Uno studio condotto nel 2018 presso la Cornell University ha dimostrato che il CBD può essere efficace nel trattamento del dolore nei cani. Lo studio ha coinvolto 22 cani con osteoartrite, ciascuno dei quali ha ricevuto sia un placebo che un olio di CBD.

I risultati hanno mostrato una significativa diminuzione del dolore e un aumento dell’attività nei cani trattati con CBD.

Inoltre, una ricerca pubblicata nel 2019 sul Journal of the American Veterinary Medical Association ha rivelato che il CBD può essere efficace nel ridurre l’ansia nei gatti.

Nello studio, 20 gatti con problemi di comportamento hanno ricevuto sia un placebo che un olio di CBD. I proprietari dei gatti hanno riportato un miglioramento significativo nel comportamento dei loro animali dopo il trattamento con CBD.

Potresti leggere anche: “THC e CBD: cosa sono e come agiscono

CBD PER CANI E GATTI

CBD per cani: benefici

Il CBD è uno dei numerosi composti chimici presenti nella cannabis. A differenza del THC (tetraidrocannabinolo), un altro composto della pianta di cannabis noto per le sue proprietà psicoattive, il CBD non causa effetti psicotropi.

Ma quali sono i benefici potenziali del CBD per cani e gatti?

1. Alleviare l’ansia e lo stress. Studi scientifici hanno dimostrato che il CBD può ridurre l’ansia e lo stress negli animali domestici. Questo può essere utile in situazioni come temporali, viaggi o visite veterinarie perchè permette di rendere il trasferimento meno traumatico.

2. Trattamento del dolore e dell’infiammazione. Il CBD ha dimostrato di avere proprietà analgesiche e anti-infiammatorie. Può essere utilizzato nel trattamento di condizioni croniche come l’artrite, il dolore neuropatico e le infiammazioni articolari.

3. Supporto del sistema immunitario. Il CBD può svolgere un ruolo nel supportare il sistema immunitario degli animali domestici, aiutando a mantenere una buona salute generale.

4. Miglioramento dell’appetito e del sistema digestivo. Alcuni studi preliminari suggeriscono che il CBD potrebbe aiutare a stimolare l’appetito negli animali domestici e migliorare la funzione digestiva.

CBD PER CANI E GATTI

E’ importante, comunque,tenere presente che ogni animale è un individuo unico e potrebbe reagire in modo diverso al CBD. È sempre consigliabile consultare un veterinario esperto prima di iniziare qualsiasi trattamento a base di CBD per il proprio animale domestico.

Inoltre è fondamentale selezionare prodotti di CBD di alta qualità, ottenuti da fonti affidabili e sottoposti a test di laboratorio indipendenti per garantire la sicurezza e l’efficacia del prodotto.

Ricordiamo che queste informazioni non intendono sostituire il parere di un professionista veterinario. Si consiglia di consultare un veterinario esperto prima di utilizzare il CBD per il trattamento di animali domestici.

Potrebbe interessarti anche:CBD gocce vs fumare: qual è la differenza fondamentale?”

FAQ

Come funziona il CBD per cani e gatti?

Il CBD (cannabidiolo) agisce nel corpo dei cani e dei gatti interagendo con il sistema endocannabinoide, che è coinvolto nella regolazione di una vasta gamma di funzioni fisiologiche, tra cui il dolore, l’umore, l’appetito e la risposta immunitaria. Questo sistema comprende recettori cannabinoidi situati nel cervello, nei tessuti periferici e nel sistema nervoso centrale. Quando il CBD entra nel corpo degli animali domestici, si lega a questi recettori, influenzando la trasmissione dei segnali neurali e modulando le risposte fisiologiche. A differenza del THC (tetraidrocannabinolo), un altro composto della cannabis, il CBD non è psicoattivo, il che significa che non produce effetti “sballo” o alterazioni della coscienza.

 Il CBD è sicuro per cani e gatti?

Il CBD è generalmente considerato sicuro per cani e gatti quando somministrato correttamente e in dosi adeguate. Tuttavia, è importante utilizzare prodotti di alta qualità appositamente formulati per animali domestici e evitarne l’uso improprio. È fondamentale che i proprietari di animali domestici consultino un veterinario esperto prima di iniziare qualsiasi trattamento con CBD per il proprio animale. I veterinari possono fornire consulenza professionale sulla sicurezza, la dose e l’uso appropriato del CBD per le specifiche esigenze dell’animale, tenendo conto di fattori come il peso, lo stato di salute e l’eventuale assunzione di farmaci.

Quali sono i benefici del CBD per cani e gatti?

Il CBD per cani e gatti ha dimostrato una serie di potenziali benefici per la salute animale. Tra questi vi sono il sollievo dal dolore cronico, l’infiammazione, l’ansia, lo stress, le convulsioni e altri disturbi neurologici. Alcune ricerche e molte testimonianze di proprietari di animali domestici indicano che il CBD può aiutare a migliorare la qualità della vita degli animali domestici che soffrono di queste condizioni. Ad esempio, il CBD è stato oggetto di studi scientifici per il suo potenziale nel trattamento dell’epilessia nei cani e nei gatti, con alcuni risultati promettenti.

Quali sono gli effetti collaterali del CBD per cani e gatti?

Gli effetti collaterali del CBD per cani e gatti sono generalmente rari e lievi, ma possono verificarsi in alcuni casi. Tra questi vi sono sonnolenza, secchezza delle fauci, riduzione dell’appetito e, in alcuni casi, diarrea. È importante monitorare da vicino la risposta del proprio animale domestico all’assunzione di CBD e ridurre la dose se si verificano effetti collaterali. È consigliabile consultare un veterinario se si sospetta che il proprio animale domestico stia avendo una reazione avversa al CBD.

Come si somministra il CBD ai cani e gatti?

Il CBD per cani e gatti può essere somministrato in diversi modi, tra cui olio, capsule, biscotti, caramelle o altre formulazioni. La dose dipende dal peso, dalla salute e dalle esigenze individuali dell’animale. È consigliabile iniziare con dosaggi bassi e aumentarli gradualmente fino a raggiungere il dosaggio ottimale per il proprio animale domestico. È sempre consigliabile consultare un veterinario prima di iniziare qualsiasi regime di trattamento con CBD per il proprio animale domestico. Un veterinario può fornire una valutazione professionale e personalizzata delle esigenze del proprio animale domestico e consigliare il dosaggio e il metodo di somministrazione più appropriati.

Altro dal nostro
blog